sicurezza

Firma digitale dei moduli sanitari

Sicurezza, controllo di accesso, affidabilità e certezza dei contributi degli operatori sanitari permettono a ReMed di garantire veridicità dei contenuti sanitari inseriti.

+ sicurezza

Autenticazione operatore con firma digitale Business Key o SmartCard:

La firma digitale costituisce uno dei cardini del processo di e-governement. Possono dotarsi di firma digitale tutte le persone fisiche: cittadini, amministratori e dipendenti di società e pubbliche amministrazioni. Certificatori accreditati sono soggetti pubblici o privati che emettono certificati qualificati conformi alla Direttiva europea 1999/93/CE e nazionale in materia. Forniscono i servizi di certificazione inerenti la firma digitale e possono rilasciare certificati di autenticazione per conto delle pubbliche amministrazioni che rilasciano smart card o Business Key conformi alla Carta nazionale dei Servizi (CNS).

L’utilizzo della Business Key permette di memorizzare tutte le user e password per l’ accesso a ReMed con un unico PIN. La funzione “Safety Browser” consente di introdurre la Business Key all’ intero della postazione di accesso a ReMed e di riconoscere automaticamente l’ operatore che sta effettuando l’ accesso identificandone nome utente e token univoco. Inoltre, l’ utilizzo in fase di login di una ulteriore password che si integra con il token univoco presente all’interno della Business Key, consente una maggiore sicurezza nell’ accesso a ReMed evitando le frodi causate da furto o smarrimento.

 

accesso diretto con business key o smart card
more

Applicazione firma digitale ai moduli sanitari:

L’ applicazione della firma digitale attraverso Business Key o Smart Card permette di sottoscrivere documenti informatici con lo stesso valore legale di una firma autografa su carta. Il “timbro digitale” attesta in modo certo e sicuro data e ora in cui hai firmato. L’ operatore sanitario non deve far altro che inserire il dispositivo di firma, in qualunque postazione dalla quale si intenda effettuare l’accesso a ReMed e, all’atto della compilazione di un documento sanitario utilizzare la funzione “Safety Sign” che appone un marker digitale identificativo dell’operatore sanitario.

L’utilizzo della funzione “Safety Sign” ha lo scopo di:

  • attribuire valore legale e probatorio ai documenti digitali sottoponendoli, in fase di produzione, al processo di firma digitale;
  • rafforzare ulteriormente il valore probatorio del documento informatico firmato mediante l’ apposizione di una marca temporale da parte di un ente terzo certificato (certezza giuridica inopponibile di data ed ora dell’evento di firma);
  • consentirne la trasmissione mediante strumenti informatici sia all’interno che all’ esterno della struttura sanitaria;
  • rendere disponibili strumenti di “notifica ai richiedenti” dei documenti una volta disponibili e che consentano di monitorare la cronologia degli accessi;
  • Definizione di un Repository documentale che permetta la conservazione legale sostitutiva nel rispetto delle regole tecniche impartite dal Cnipa;

Per tutti i documenti sanitari firmati digitalmente è imprescindibile il mantenimento del valore probatorio. Molto spesso però, l’ archivio digitale è esposto a fenomeni che rendono fragile il valore dei documenti archiviati. La scadenza naturale del certificato, la revoca improvvisa del certificato o lo smarrimento del dispositivo di firma sono alcun delle cause più probabili.

Con l’ utilizzo di ReMed e di un set completo di soluzioni e consulenza aggiuntive messe a disposizione da Brain Computing è possibile risolvere in modo definitivo le criticità associate al consolidamento del valore probatorio dei documenti informatici e al mantenimento dello stesso nel lungo periodo.

ottieni maggiori informazioni sulla Cartella Clinica Informatizzata →